FAQ - Ecostrada SRL

Vai ai contenuti

Menu principale:

FAQ

Perchè dovrei comprare uno scooter elettrico?

 

Per molte ragioni:

  • Motivi di ordine economico: gli scooter elettrici sono esentati per 5 anni dalla tassa di circolazione. Molte compagnie assicurative praticano implrtanti sconti sui premi (come citato nella sezione Incentivi). Lo scooter elettrico non deve sostenere tagliandi periodici e non necessita di alcuna manutenzione al di fuori dell'usura corrente (pneumatici, freni, ect). Un "pieno" di elettricità costa poche decine di centesimi di euro, e permette di percorrere molti chilometri (anche più di 100).  


  • Motivi di ordine ecologico-sociale: le emissioni di un mezzo elettrico sono quasi pari a zero. Non esiste inquinamento acustico ne emissioni di prossimità (black carbon). La combustione produce CO2. Circa un terzo del CO2 immesso in atmosfera è dovuto ai trasporti. Il secondo gas responsabile dell'effetto serra è il metano, anch'esso usato sempre più diffusamente per il trasporto (e spacciato spesso, impropriamente, come una trazione ecologica).


  • Motivi di ordine etico-morale: l'aria che respiriamo non è di proprietà dei singoli cittadini ma è un bene comune da proteggere e tramandare ai nostri figli. Per lo stesso motivo per cui abbiamo vietato ai fumatori di "inquinare" l'aria dei luoghi pubblici, sarebbe opportuno impedire che l'abuso della combustione dei carburanti da parte degli utenti divenga un problema per la comunità.


  • Motivi di ordine sanitario: è ormai conclamato che molti problemi sanitari sono legati alla quaità dell'aria che respiriamo. La riduzione delle emissioni nocive porterebbe nell'immediato ad un evidente miglioramento della qualità dell'aria e, nel medio termine, ad un'altrettanta evidente riduzione delle spese sanitarie legate a patologie connesse con questo problema.  


  • Motivi di ordine politico: i carburanti fossili sono nelle mani di poche multinazionali che decidono se e quanto produrre (ed a che prezzo). Affidare la nostra mobilità ad esse è un atteggiamento politicamente irresponsabile. L'energia elettrica è "democratica". Ciascuno di noi, se lo desidera, può autoprodurla (se si usano fonti rinnovabili, questa produzione risulta ad impatto zero ed a costo zero.


Per caricare uno scooter elettrico devo avere un contatore particolare?

 

No, il contatore domestico da 3 Kw va benissimo.

Esistono prese di tipo speciale per la ricarica dei mezzi?

 

No, basta una normallissima presa Schuco.

Le batterie sono estraibili?

 

In alcuni modelli (ad esempio il Libeccio, Aliseo) è presente una batteria estraibile, in altri (ad esempio il Ghibli) no.

Come vengono classificati dalla motorizzazione i mezzi elettrici?

 

I mezzi a trazione solo elettrica:

  • Fino a 6 Km/h giocattoli.

  • Fino a 45 Km/h ciclomotori (come un 50cc a benzina).

  • Oltre i 45 Km/h vengono tutti equiparati a 125cc di potenza fino a 12 Kw

Gli scooter elettrici possono andare in autostrada e tangenziale?

 

Non esiste una normativa specifica per i mezzi elettrici. Abbiamo interpellato le figure istituzionali a questo riguardo. Sembra ormai conclamato, sia da giuristi del Ministero dell'Interno sia dalla Polizia stradale, che non esistono limitazioni all'accesso in autostrada per i mezzi elettrici a condizione che:
- Siano immatricolati come motocicli
- Siano in grado di sviluppare una velocità di almeno 80 Km/h (questo dato è definito dalla motorizzazione civile in sede di concessione dell'omologa). La velocità minima di 80 Km/h non è prevista dal codice della strada, ma è una limitazione imposta dalle autostrade e non è detto che valga anche per le tangenziali.

Sulla base di questi elementi, i modelli che possono andare in autostrada ed in tangenziale del nostro catalogo sono:  Levante 3000 - Levante 5000 - Libeccio - Ghibli

Torna ai contenuti | Torna al menu